7 modi per eliminare la muffa dalle bocchette d’aria

La muffa è presente nell’ambiente e si può osservare sulle superfici in cui l’umidità è costantemente presente; può essere di colore bianco, verde o nero. La sua formazione nelle aree inizia entro 24-48 ore, è sgradevole alla vista e dannosa per la salute. Qui imparerete come eliminare la muffa, con questi semplici metodi.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto che allevia i disturbi di stomaco e funge anche da sbiancante naturale per le macchie sulla pelle e sugli oggetti. In un contenitore aggiungere un litro d’acqua e 50 grammi di bicarbonato di sodio, mescolare e bagnare un asciugamano per strofinare la zona interessata. Lasciare riposare per qualche minuto, rimuovere con acqua e asciugare.

Se la prima pulizia non elimina tutta la muffa dall’aria, ripetere la procedura quante volte necessario.

Sapone liquido o in polvere

Analogamente alla procedura descritta in precedenza, è possibile utilizzare sapone liquido o in polvere per rimuovere le macchie causate dall’umidità costante. Dopo aver preparato la miscela, applicarla sulla zona interessata, lasciarla riposare e spazzolarla più volte. Rimuovere il sapone con acqua e asciugare l’umidità.

Cloro o candeggina

Questo prodotto è un po’ aggressivo per le vie respiratorie, la pelle e rimuove le macchie dai vestiti. Quando lo si usa, proteggersi con guanti, maschera e grembiule. Mettete 200 millilitri di candeggina di cloro in un secchio o in una bacinella, collocate la soluzione nel punto in cui si trova la macchia e lasciate riposare per un po’. Strofinare con una spugna, rimuovere con sufficiente acqua e lasciare asciugare.

Vedi anche  Come togliere la muffa dai tappeti (Guida)

Uso dell’aceto

L’aceto è un liquido acido contenente acido acetico, un importante condimento per gli alimenti e per la pulizia della casa, spesso efficace e poco costoso. Mettere in un flacone spray il 70% di aceto bianco e il 30% di acqua, spruzzare la miscela nel punto in cui si trova la muffa e lasciare agire per qualche minuto.

Quindi strofinare con una spugna o un panno, passare un panno umido con acqua e l’odore di aceto sparirà quando si asciugherà. Se le macchie sono scure, si può usare anche il solo aceto.

Olio dell’albero del tè

Conosciuto anche come olio di melaleuca, è un antibatterico utilizzato per l’acne, le ascelle, il prurito, i funghi dei piedi e delle unghie. Contiene anche proprietà che eliminano le macchie di muffa nera. In una tazza d’acqua aggiungete un cucchiaino di olio di tea tree, mettete sulla macchia per qualche minuto e rimuovete con un panno pulito.

Borace

È un minerale cristallino bianco, composto da soda, acido borico e acqua. Per la disinfezione, mettere un litro d’acqua in una pentola e farla scaldare, quindi versare la polvere di borace e mescolare fino a diluirla. Applicare sulla zona interessata e lasciare agire per 30 minuti, strofinare con una spugna o una spazzola e rimuovere con un asciugamano.

Prodotti per la pulizia

Sul mercato esistono molte marche di prodotti chimici, specialmente per la rimozione della muffa da pareti, vetri, legno e altre superfici. È necessario cercare quello giusto e seguire le istruzioni, tenendo presente che sono forti e più efficaci grazie alla loro combinazione di sostanze.

Raccomandazioni prima di iniziare la pulizia

Quando si inizia a pulire attrezzature, oggetti o spazi affetti da muffa, è necessario tenere in considerazione i seguenti suggerimenti:

  • Ventilare il luogo in cui si lavora, aprendo finestre e porte per far circolare l’aria e ridurre gli odori forti.
  • Proteggere la vista, l’olfatto e la pelle indossando occhiali di sicurezza o mascherina, schermo facciale, guanti, grembiule o abiti vecchi per evitare lo scolorimento.
  • La candeggina al cloro non deve essere combinata con altri prodotti chimici per la pulizia della casa, poiché produce fumi tossici ed è dannosa per la salute.
Vedi anche  Come lavare i peluche?

Consigli per evitare la muffa

La muffa nella stanza si produce in meno di due giorni e a seconda del tempo può essere bianca, verde o nera. Per evitare che esca dove si è prodotta umidità, si consiglia di asciugare immediatamente e di aprire le prese d’aria, se non ci sono, di installare estrattori per ventilare l’uscita.

Infine, se ci sono perdite d’aria nei soffitti o in qualsiasi altro punto della stanza, è meglio ripararle immediatamente. In questo modo, avrete sotto controllo il livello di umidità nella vostra casa, che deve essere mantenuto al minimo per evitare la comparsa di fenomeni.

Rate this post

Antonella Lanotte

Io sono un'appassionata di cura e pulizia. Mi piace leggere articoli sulla cura della casa e della salute, e sono anche una grande fan dello shopping e dei prodotti di bellezza. Amo trovare soluzioni pratiche che possano aiutare le persone a mantenere un ambiente più sano e organizzato. Sono sempre alla ricerca di nuove idee e tendenze nel mondo della pulizia e della cura. Amo scoprire nuovi metodi di pulizia e di cura degli oggetti che sono più sani per l'ambiente. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Volver arriba