Come eliminare i cattivi odori in lavatrice?

Se usiamo la lavatrice per molto tempo, può iniziare a sporcarsi e a emanare cattivi odori. Pertanto, anche le nostre lavatrici devono essere pulite.

I motivi per cui una lavatrice emette un cattivo odore sono molteplici, come ad esempio alcune delle parti che la compongono. Ognuno di essi ha un proprio metodo di pulizia e noi vi guideremo passo dopo passo per renderlo più semplice.

Pulizia della gomma

Anche la gomma della lavatrice, pur essendo situata sulla porta, riceve l’umidità dal lavaggio. Oltre all’accumulo di sporcizia, questo può provocare muffa e infettare i vestiti. Per rimuovere lo sporco e la muffa, applicare un po’ di candeggina su un panno per inumidirlo e iniziare a strofinare su tutta la parte interna della gomma, dove si concentra la maggior parte dello sporco e della muffa.

Pulire l’esterno, se necessario. Per pulire la gomma si possono usare altri prodotti, come la candeggina universale. Tuttavia, la candeggina è speciale per eliminare completamente la muffa.

Pulizia del filtro

Il filtro raccoglie molti residui, in pratica la sua funzione, e la concentrazione di questi residui può causare cattivi odori nella lavatrice. Sotto il tappo del filtro si deve collocare un contenitore, che conterrà l’acqua che verrà scaricata all’apertura del tappo. A questo punto, è possibile aprirlo e far defluire il filtro. Il filtro si trova nella parte inferiore delle lavatrici, accanto al tubo di scarico.

Quando l’acqua si è scaricata, rimuovere il filtro e immergerlo in acqua calda o tiepida e sapone. Se il filtro è troppo sporco, utilizzare l’ammoniaca al posto del sapone e lasciare agire per 15-20 minuti. Nel frattempo, pulite l’intera superficie dove si trova il filtro all’interno della lavatrice, pulitela come per la gomma, prendete un panno e inumiditelo con la candeggina e strofinatelo intorno al cilindro.

Vedi anche  Come pulire il Rasoio Elettrico: Metodi

Per le parti più difficili da pulire, utilizzare una spazzola per arrivare più lontano e rimuovere lo sporco verso l’esterno. D’altra parte, con una spazzola pulita, al termine del tempo di ammollo, rimuovere i residui di sporco dal filtro, rimetterlo in posizione e chiudere il tappo.

Pulizia della scatola

Il cassetto è il piccolo scomparto che si trova sopra il cestello, nel quale vengono collocati il sapone e i detersivi per il lavaggio dei capi. Si potrebbe pensare che quest’area sia sempre pulita perché i detergenti vengono versati, ma non è così. È vulnerabile alla crescita di funghi e all’accumulo di sporco. La pulizia della scatola si basa sull’immersione in acqua calda e due tazze di aceto bianco per mezz’ora.

A questo punto, concentratevi sullo spazio in cui si inserisce la scatola e cercate le macchie. Queste macchie indicano una forte proliferazione di batteri, quindi preparate una soluzione di 20 ml di candeggina con un litro d’acqua, prendete un panno e inumiditelo con la soluzione per strofinare tutte le aree della cavità. Se è difficile raggiungere alcune zone, aiutatevi con uno spazzolino da denti.

Utilizzare un panno asciutto o un tovagliolo di carta per assorbire l’umidità insieme alla miscela applicata. Infine, una volta trascorso il tempo di ammollo, rimuovere la scatola e finire di pulirla con uno spazzolino o una spugna.

Inoltre, per ottenere un effetto maggiore, è possibile aggiungere alla soluzione di ammollo un po’ di detersivo o di ammorbidente, ma è bene tenere presente che quando si estrae la scatola si vedranno delle macchie. Queste macchie sono residui di detersivo e per rimuoverle è sufficiente strofinarle con uno spazzolino.

Vedi anche  Come pulire il vomito dai tappeti (fresco e asciutto)

Pulizia del tamburo

Il fusto è anche vittima della formazione di funghi e muffe, quindi la pulizia deve essere effettuata con la candeggina per la sua elevata capacità di uccidere i funghi. Aggiungere quattro tazze di candeggina se la lavatrice è a carica dall’alto o due tazze di candeggina se la lavatrice è a carica frontale. La candeggina non deve essere mescolata con nessun tipo di detergente.

Quindi applicare il normale riempimento della lavatrice alla temperatura più alta e fermarsi quando il tamburo è pieno. Lasciare riposare per mezz’ora per permettere alla candeggina di mescolarsi all’acqua e fare effetto. Quindi, continuare il ciclo di lavaggio e ripetere il ciclo di risciacquo per eliminare i residui di candeggina.

Se volete assicurarvi che l’odore scompaia completamente, potete applicare un metodo aggiuntivo: il bicarbonato di sodio. Si devono mettere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio nel cassetto, avviare il ciclo di lavaggio e quando si sente che l’acqua scorre, aggiungere due tazze di aceto bianco e lasciare che la lavatrice faccia il suo ciclo in modo che sia completamente inodore.

Raccomandazioni per evitare che la lavatrice si sporchi

Esistono alcuni trucchi per evitare che la lavatrice si sporchi, in modo da non avere odori troppo frequenti. Uno di questi è lasciare lo sportello della lavatrice aperto dopo aver lavato i capi, in modo che l’umidità possa fuoriuscire e non essere assorbita dalla gomma o da qualsiasi altra parte della lavatrice, utilizzare detersivi di qualità e assicurarsi di pulirla ogni tanto.

Ogni parte della lavatrice ha un tempo di lavaggio corrispondente: la gomma viene pulita una volta ogni due settimane, la scatola una volta ogni tre mesi, il filtro una volta all’anno e il cestello una volta ogni tre mesi.

Rate this post

Antonella Lanotte

Io sono un'appassionata di cura e pulizia. Mi piace leggere articoli sulla cura della casa e della salute, e sono anche una grande fan dello shopping e dei prodotti di bellezza. Amo trovare soluzioni pratiche che possano aiutare le persone a mantenere un ambiente più sano e organizzato. Sono sempre alla ricerca di nuove idee e tendenze nel mondo della pulizia e della cura. Amo scoprire nuovi metodi di pulizia e di cura degli oggetti che sono più sani per l'ambiente. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Volver arriba