Come rimuovere la muffa dai vestiti?

La muffa è un tipo di fungo che compare in luoghi umidi e con la presenza di materia organica. In questo caso, i vestiti, la muffa tende a comparire quando non c’è un buon processo di asciugatura e l’umidità persiste nel tessuto. Essendo il tessuto un materiale organico, permette alla muffa di crescere su di esso. In caso contrario, i vestiti dovrebbero essere conservati completamente asciutti negli armadi ed evitare di lasciarli in lavatrice per troppo tempo.

Se notate delle macchie sui vostri vestiti o se hanno un odore insopportabile a causa di questo fungo, ecco alcuni consigli per lasciare i vostri vestiti come erano prima e utilizzarli di nuovo in tutta tranquillità.

Preparazione dell’acqua di lavaggio

Per rimuovere i funghi dai vestiti è necessario utilizzare acqua calda, poiché l’acqua fredda o tiepida non ha alcun effetto o non è efficace come l’acqua calda. Quindi, se volete lavare in lavatrice, assicuratevi di mettere la macchina in modalità lavaggio a caldo in modo che faccia tutto il lavoro.

Se vi lavate a mano, fate bollire l’acqua e mettetela in un secchio. Assicurarsi che la temperatura dell’acqua non sia sufficientemente alta da danneggiare il tessuto.

Aggiunta di detergente

Per la lavatrice, applicare il detersivo che si usa di frequente. Inoltre, aggiungere un antimuffa naturale o commerciale quando la lavatrice è stata riempita d’acqua. In caso di lavaggio a mano, applicare una tazza di detersivo e poi aggiungere un detergente di qualsiasi tipo.

Vedi anche  Come pulire fanali auto opachi in modo veloce e semplice

Tra gli ottimi rimuoventi da utilizzare vi sono borace, aceto con bicarbonato di sodio, olio di tea tree, perossido di idrogeno e candeggina: ecco come usarli correttamente.

Borace

Il borace, a contatto con l’acqua calda, produce una reazione che forma il perossido di idrogeno, che a sua volta è un detergente. È necessario prestare attenzione quando si utilizza questo prodotto, poiché può irritare gli occhi ed è tossico se ingerito.

Il borace ha il vantaggio di rimuovere facilmente l’odore di muffa dai vestiti, ma è difficile da sciogliere in acqua, soprattutto quando si lava a mano. Tuttavia, per farlo sciogliere correttamente, aggiungete mezza tazza di borace all’acqua calda e sbattete con una frusta fino a quando tutto il borace non sarà sciolto.

Aceto e bicarbonato di sodio

L’aceto è eccellente per uccidere i funghi grazie alle sue forti proprietà antimicotiche. Allo stesso tempo, il bicarbonato di sodio svolge la sua funzione assorbendo l’umidità e i cattivi odori grazie al cambiamento di pH prodotto dall’aceto nel tessuto.

Si aggiunge una tazza di aceto nel primo ciclo di lavaggio; poi si aggiunge mezza tazza di bicarbonato di sodio nel secondo lavaggio. Questo per consentire all’aceto di agire e modificare il pH del tessuto in modo che il bicarbonato di sodio possa assorbire ciò che la muffa ha lasciato.

La procedura è la stessa del lavaggio a mano e non bisogna mai combinare l’aceto con la candeggina perché produce fumi velenosi, né usare il detersivo per questo rimedio.

Olio dell’albero del tè

Il tea tree oil ha un componente speciale che potenzialmente uccide i funghi. Perché ciò avvenga, l’olio deve essere puro, cioè senza additivi, e nemmeno sintetico, perché causerebbe macchie sui vestiti. Questo olio è un po’ costoso, ma ne basta un po’ per spegnere grandi quantità di muffa.

Vedi anche  Come pulire il Lavandino in Fragranite: I Consigli della Protezione Civile

La preparazione di questa soluzione avviene come segue: versare un cucchiaio di olio in una tazza di acqua calda. Questa miscela deve essere confezionata in un flacone spray. A questo punto, spruzzare il prodotto su tutto il tessuto e lasciarlo riposare per 10 minuti. Tutto questo viene fatto prima del lavaggio, in modo che l’acqua non interferisca e che il lavaggio elimini l’odore dell’olio, che è forte.

Perossido di idrogeno

Come spiegato in precedenza, si tratta del principio attivo che il borace produce per uccidere i funghi e viene applicato nello stesso modo dell’olio. Si dovrebbe usare una concentrazione bassa, pari al 3%.

Candeggina

La candeggina è troppo efficace contro i funghi e i loro derivati. Nelle lavatrici, aggiungete una tazza di candeggina o di qualsiasi prodotto che la contenga; nel lavaggio a mano, aggiungete una tazza di candeggina all’acqua calda, ma lasciate riposare per qualche ora in modo che il detersivo possa essere utilizzato in seguito. Questo sverniciatore si usa solo per i bianchi, perché i capi colorati vengono danneggiati dallo sbiadimento.

Lavaggio

Programmare due cicli di lavaggio completi se si tratta di una lavatrice. Invece, lasciate riposare i capi per 20 minuti nel secchio con la soluzione acquosa e i prodotti, risciacquateli e saranno pronti per l’asciugatura.

Processo di essiccazione

Appendere i vestiti in un luogo in cui la luce del sole possa raggiungerli, è l’ideale per distruggere i funghi. Un’altra opzione è quella di utilizzare un’asciugatrice subito dopo il lavaggio, ma a causa delle proprietà della luce solare è più consigliabile appenderli.

Consigli per rimuovere la muffa dai vestiti

Se gli indumenti contengono molta muffa, si deve ricorrere al lavaggio a mano. D’altro canto, se l’odore non scompare dopo

Rate this post

Antonella Lanotte

Io sono un'appassionata di cura e pulizia. Mi piace leggere articoli sulla cura della casa e della salute, e sono anche una grande fan dello shopping e dei prodotti di bellezza. Amo trovare soluzioni pratiche che possano aiutare le persone a mantenere un ambiente più sano e organizzato. Sono sempre alla ricerca di nuove idee e tendenze nel mondo della pulizia e della cura. Amo scoprire nuovi metodi di pulizia e di cura degli oggetti che sono più sani per l'ambiente. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Volver arriba