Come togliere la muffa dai tappeti (Guida)

Le muffe si formano in presenza di un eccesso di umidità, che rende l’ambiente ideale per la proliferazione dei funghi della muffa su diverse superfici. Pertanto, la moquette di casa può essere un luogo perfetto per la muffa, ma non è detto che sia così. Qui vi mostriamo come pulire la vostra moquette e prevenire la formazione di muffa in futuro.

Come pulire un tappeto ammuffito?

La muffa può sembrare una cosa semplice da pulire, ma questo fungo può corrodere la moquette se è rimasto lì per molto tempo, quindi è importante pulirlo immediatamente. Tuttavia, in alcuni casi, se la macchia di muffa è molto estesa, è necessario rivolgersi a uno specialista, perché può essere pericoloso sia per il tappeto che per la nostra salute. Se invece la macchia è piccola, possiamo seguire queste istruzioni per rimuoverla.

Prima di iniziare la pulizia, è necessario assicurarsi che l’intera area infetta da muffa sia ventilata. È poi necessario utilizzare materiale protettivo come un boccaglio. Ricordate che le spore della muffa sono dannose per la salute, quindi evitate di inalarle quando possibile.

Come eliminare la muffa dai tappeti

Per cominciare, è necessario smontare il tappeto, toglierlo e metterlo al sole per almeno 48 ore. Se invece il tappeto non è rimovibile, è necessario sollevare la superficie interessata di un metro dal pavimento e posizionare un ventilatore o un aspirapolvere con funzione di soffiaggio. In questo modo si estrae l’umidità residua dal tappeto e si elimina la muffa.

Vedi anche  Come pulire fenix

Per continuare, è necessaria una spazzola per rimuovere tutta la muffa dalla moquette, che deve essere spazzolata su entrambi i lati e sotto la moquette. Una volta pronti, passare l’aspirapolvere in tutti questi punti per finire di estrarre le particelle di muffa; si può anche applicare il vapore.

Per prevenire la muffa, applicare un prodotto antimuffa sul tappeto. Questo prodotto è spesso delicato da maneggiare, quindi è bene prendere le dovute precauzioni. Assicurarsi di coprire ogni angolo infetto del tappeto, su entrambi i lati. Ricordate che questi prodotti spesso lasciano tracce che possono cambiare il colore del tappeto, quindi è meglio testarli su una piccola parte del tappeto prima di applicarli sull’area interessata.

Infine, lasciate asciugare lo spray antimuffa e utilizzate un umidificatore per i giorni successivi per eliminare le spore fungine presenti nell’aria.

Prodotti antimuffa per moquette

L’acqua e il detergente non sono sufficienti per rimuovere completamente la muffa dai tappeti. Tuttavia, con l’aiuto di uno dei seguenti prodotti, è possibile rimuovere completamente la muffa senza lasciare tracce sulla superficie del tappeto. Tutti questi prodotti sono altamente tossici e devono essere utilizzati con maschera e guanti di sicurezza.

Bicarbonato di sodio con aceto

Sebbene alcuni tipi di muffa siano resistenti al potere pulente dell’aceto, questo può rallentarne la crescita. L’aceto e il bicarbonato di sodio sono perfetti per pulire ed eliminare gli odori di muffa dai tappeti. Per utilizzarli si può innanzitutto applicare l’aceto o il bicarbonato di sodio sul tappeto umido. Lasciare quindi agire per qualche minuto. Trascorso questo tempo, utilizzare una spazzola o un pennello per rimuovere il prodotto dal tappeto.

Vedi anche  Come pulire la TV LED senza rovinarla

Ricordate che questi prodotti non devono essere mescolati, poiché la loro combinazione non è molto efficace nel trattamento della muffa.

Ipoclorito di sodio o perossido di idrogeno

Come i prodotti sopra citati, l’ipoclorito di sodio e il perossido di idrogeno aiutano a prevenire la crescita di muffa e funghi su alcune superfici porose. Tuttavia, questi prodotti sono in qualche modo corrosivi, quindi è bene accertarsi che siano sicuri per il tappeto prima di applicarli su grandi superfici.

Per l’uso, mescolare una parte di ipoclorito di sodio o di perossido di idrogeno con otto parti di acqua. Applicare il prodotto sulla superficie del tappeto, attendere che venga assorbito e poi lasciarlo asciugare.

Olio di pompelmo e semi di tè

Questi oli hanno proprietà antimuffa e antimuffa. Per utilizzarli, applicare 1 cucchiaino di olio di tea tree o 10 gocce di semi di pompelmo in 250 ml di acqua. Trasferire quindi la miscela in un flacone spray per facilitarne l’applicazione. Spruzzare l’intera superficie del tappeto interessato; se si ritiene di aver applicato una quantità eccessiva di miscela, si può raccogliere l’eccesso con un panno e lasciare che il resto si asciughi sul tappeto.

Raccomandazioni per prevenire la muffa nei tappeti

È bene sapere che l’umidità e il calore sono i principali fattori responsabili della comparsa della muffa. Quando la muffa compare, si diffonde molto rapidamente nell’aria della stanza. Per questo motivo è necessario conoscere l’origine del problema per poterlo attaccare alla radice, poiché nella maggior parte dei casi è dovuto a qualche perdita nelle tubature o a un eccesso di umidità nella stanza dovuto alle condizioni ambientali.

È necessario aprire le finestre ogni volta che è possibile per garantire la circolazione dell’aria e per evitare che l’umidità e le spore dei funghi si depositino in un unico luogo. È inoltre possibile installare un deumidificatore, in quanto questi dispositivi riducono l’umidità nella stanza e la mantengono libera da spore.

Vedi anche  Come pulire l'unità esterna del condizionatore

Utilizzate piastrelle lisce ed evitate i tappeti in luoghi umidi come il bagno. È meglio usare un panno che si possa lavare frequentemente; e quando si lavano questi panni, ricordarsi di aggiungere un po’ di aceto insieme al detersivo per disinfettare il tessuto e uccidere le spore della muffa.

Infine, non dimenticate che alcuni oggetti, come le piante da interno, emanano umidità, per cui è necessario tenerli lontani dai tappeti. Possono bagnarsi per qualsiasi incidente e senza che ve ne accorgiate.

5/5 - (1 voto)

Antonella Lanotte

Io sono un'appassionata di cura e pulizia. Mi piace leggere articoli sulla cura della casa e della salute, e sono anche una grande fan dello shopping e dei prodotti di bellezza. Amo trovare soluzioni pratiche che possano aiutare le persone a mantenere un ambiente più sano e organizzato. Sono sempre alla ricerca di nuove idee e tendenze nel mondo della pulizia e della cura. Amo scoprire nuovi metodi di pulizia e di cura degli oggetti che sono più sani per l'ambiente. 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Volver arriba